Aggiornamenti da SISDCA - nr. 8/2022

Carissimi tutti,
 
siamo giunti alla scadenza del nostro Congresso annuale per la prima volta dopo gli anni del Covid in formato misto cioè in presenza e da remoto.

Sul sito trovate il programma definitivo comprensivo delle comunicazioni scelte per ogni sessione. Naturalmente do per scontato che sarete tutti presenti a questo memorabile evento.
Chi sarà impossibilitato non è esentato dal seguire, almeno da remoto, il nostro Congresso.
Il coinvolgimento è stato totale con tutte le società collegate e con la quasi totalità delle associazioni dei parenti dei pazienti.
 
Nell’occasione vi segnalo alcuni dati di letteratura raccolti durante l’estate.

A quanto pare, è confermato che comportamenti alimentari anomali e veri e propri disordini alimentari facciano parte del corredo ricavabile nel follow-up della chirurgia bariatrica (Nonnormative Eating Behaviors and Eating Disorders and their Associations With Weight Loss and Quality of Life During 6 Years Following Obesity Surgery. Anja Hilbert, Christian Staerk, Annika Strömer et al. JAMA Netw Open. 2022;5(8):e2226244. doi:10.1001/jamanetworkopen.2022.26244.). Interessante anche il collegamento con la qualità della vita.
Ma il problema che affligge il mondo occidentale e gli Stati Uniti in particolare è quello dell’obesità.
Marion Nestle (nomen omen!) lancia l’allarme relativamente all’ulteriore incremento dell’epidemia obesità negli Stati Uniti ma si dichiara fiducioso nella possibilità che l’obesità possa essere prevenuta, a suo parere, solo con politiche e strategie multiple. Difatti sostiene che tutti gli interventi di politiche pubbliche singolarmente siano risultati inefficaci ma, se usati contemporaneamente, dovrebbero dimostrare nel tempo la loro efficacia (Preventing obesity – It Is Time for Multiple Policy Strategies. Marion Nestle. JAMA Intern Med. 2022;182(9):973-974. doi:10.1001/jamainternmed.2022.3039.).
D’altro canto, lo studio SURMOUNT-1 (What’s preventing us from curbing the obesity crisis? The Lancet Diabetes Endocrinology. Lancet Diabetes Endocrinol. 2022 Aug;10(8):549. doi: 10.1016/S2213-8587(22)00195-4. Epub 2022 Jul 7.) sembrerebbe aprire uno spiraglio incoraggiante sulla possibilità di ridurre drasticamente il peso negli obesi mediante l’uso della nuova molecola Tirzepatide, un doppio agonista recettoriale di GLP-1 e GIP come sembra dimostrato dalla pubblicazione dei dati definitivi dello studio di registrazione sul New England Journal of Medicine (Tirzepatide Once Weekly for the Treatment of Obesity. AM Jastreboff, LJ Aronne, NN Ahmad et al. N Engl J Med. 2022 Jul 21;387(3):205-216. doi: 10.1056/NEJMoa2206038. Epub 2022 Jun 4.).
L’approccio non farmacologico all’obesità riceve un supporto non indifferente da un lavoro recente di Humaira Jamshed (Effectiveness of Early Time-Restricted Eating for Weight Loss, Fat Loss, and Cardiometabolic Health in Adults With Obesity A Randomized Clinical Trial. Humaira Jamshed, Felicia L. Steger, David R. Bryan et al. JAMA Intern Med. 2022 Sep 1;182(9):953-962. doi: 10.1001/jamainternmed.2022.3050.) che sembra chiarire definitivamente che il time-restricted eating (TRE), sulla cui efficacia si è dibattuto molto, per ottenere risultati significativi sulla perdita di peso deve essere effettuato con periodi di digiuno non inferiori alle 16 ore per un congruo periodo di tempo.
La discussione è ancora aperta, soprattutto sulla fattibilità di strategie del genere come commenta Shalender Bhasin (Time-Restricted Eating to Improve Health—A Promising Idea in Need of Stronger Clinical Trial Evidence. Shalender Bhasin. JAMA Intern Med. 2022 Sep 1;182(9):963-964. doi: 10.1001/jamainternmed.2022.3038.).
A questo punto vi attendo numerosissimi a Verbania per un incontro affettuoso e proficuo dopo tanta lontananza.
 
Il Presidente SISDCA
Giovanni Spera
 
 
Copyright © 2022 | PKE S.r.l. - Villa Marelli - Viale Thomas Alva Edison, 45 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) | CF / P.I. 03167830920