Elezioni CD SISDCA 2021

Il 5 di ottobre i soci in regola, autenticandosi in area riservata, esprimeranno attraverso il voto on-line la loro preferenza per il rinnovo del Consiglio Direttivo.

Degli attuali 15 membri sono in scadenza 5 consiglieri perché hanno già svolto il doppio mandato:  
  1. Castelnuovo Gianluca, psicologo
  2. Luxardi Gian Luigi, psicologo
  3. Nizzoli Umberto, psicologo
  4. Schumann Romana, psicologa
  5. Zini Dante, medico
Alla lista di coloro i quali hanno svolto finora un solo mandato:
  1. Cuzzocrea, psicologa
  2. Danti, psicologa
  3. Genovese, medico
  4. Lombardo, psicologa
  5. Pennacchi, dietista
  6. Poggiogalle, medico
  7. Renna, psichiatra
  8. Senatore, psichiatra
  9. Spera, medico
  10. Zannini, medico
il socio elettore, col suo voto, aggiunge 5 membri scelti fra i nuovi candidati.
Si possono indicare fino a 5 preferenze selezionando l'opzione a fianco di ogni nominativo in elenco.

Ricorda che la lista che uscirà resterà in vigore fino alle prossime elezioni, sicché, nel caso per qualsiasi motivo dovesse uscire dal CD qualche componente, si farà ricorso ad essa per la sostituzione.
 
Ognuno dei candidati ha rilasciato una sua dichiarazione di intenti che puoi leggere qui sotto.
 

Elezioni del 5.10.2021

Candidature

  1. Ballardini Donatella, medico
  2. Fasoli Valentina, psicologa
  3. Guidi Lisa, psichiatra
  4. Lanzarone Cristina, psicologa
  5. Manzato Emilia, psichiatra
  6. Manzoni Gian Mauro, psicologo
  7. Milano Walter, medico psichiatra
  8. Pietrabissa Giada, psicologa
  9. Prosperi Enrico, medico psicologo clinico
  10. Todisco Patrizia, medico-psichiatra
  11. Vanzo Angiolina, medico

Dichiarazione di intenti

  1. Ballardini Donatella, medico
Direttore Sanitario Centro Gruber  di Bologna , Poliambulatorio private accreditato per l’attività di Scienza dell’Alimentazione  (Regione Emilia Romagna a.d. n.20036,12.12.2017 ) , Servizio di Diagnosi e Terapia dei Disturbi del Comportamento Alimentare ; Servizio di Diagnosi e Terapia dei Disturbi d’Ansia e Psicosomatici
Donatella Ballardini è si laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bologna, specializzata in Pediatria e  in Scienza dell’Alimentazione. Dal 1990 ha come principali aree di interesse nella ricerca, nella clinica e nella didattica, i Disturbi del Comportamento Alimentare e del Peso, sia dell’adulto che del bambino. È esperta di integrazione fra discipline mediche e psicoterapiche (approcci terapeutici interdisciplinari). È particolarmente esperta nelle tecniche della Riabilitazione Psiconutrizionale.
Altri campi d’interesse e applicazione sono la medicina comportamentale e la strutturazione e supervisione di percorsi dietetico nutrizionali  e di ristorazione ospedaliera in strutture dedicate  delle cure palliative.
Ha inoltre esperienza in qualità di Responsabile in percorsi di Qualità (ISO 9001), applicati ai percorsi diagnostico-terapeutici.
Donatella Ballardini, ha partecipato a convegni nazionali ed internazionali sui Disturbi dell’Alimentazione e la Terapia Cognitiva Comportamentale (CBT) e ha al suo attivo numerosi titoli fra libri, pubblicazioni scientifiche (DCA, Obesità dell’adulto e Obesità del bambino, CBT), relazioni e comunicazioni in convegni scientifici, seminari, workshop e conferenze.
Docente per corsi di formazione con accreditamento ECM per la Regione Emilia-Romagna, l’Usl di Bologna, Modena e USL Romagna. Ha svolto e svolge  inoltre  docenze per scuole di specializzazione universitarie, corsi di specializzazione post-laurea, corsi di alta formazione regionali, master universitari, istituti  di formazione.
Ha partecipato, su richiesta della Giunta Regionale - Regione Emilia-Romagna - Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali, in qualità di esperto a tavoli tecnici attinenti alle tematiche dei Disturbi del Comportamento Alimentare.
E’ stata per diversi anni   membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione Nazionale Specialisti jn Scienza dell’Alimentazione (ANSISA), e del Consiglio Direttivo della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare (SISDCA).
E’ stata eletta Presidente dell’Associazione Nazionale Specialisti in Scienza dell’Alimentazione (ANSISA) per il triennio 2015-2017 e per il triennio 2018-2020 .
E’ stata componente esperto del Tavolo di Lavoro Multidisciplinare per la stesura delle Linee di Indirizzo Nazionali per la Riabilitazione Nutrizionale Multidisciplinare dei Disturbi del Comportamento Alimentare  organizzato dal Ministero della Salute (D.M. del 16/3/2015) da cui sono emerse linee di indirizzo nazionali di cui è coautrice (Linee di indirizzo nazionali per la riabilitazione  nutrizionale nei disturbi dell’alimentazione. Quaderni del Ministero della Salute , n° 29, settembre 2017; www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2774_ Disturbi della Nutrizione dell’alimentazione: raccomandazioni per familiari, 2018; www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2775_
Interventi per l’accoglienza, il triage, la valutazione ed il trattamento del paziente con Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione . “ Raccomandazioni in Pronto Soccorso per un Codice Lilla” , 2018 )
 E’ membro invitato  del Tavolo Tecnico sulla Sicurezza Nutrizionale- Coordinamento nazionale sulla nutrizione e profilassi nutrizionale Ministero della Salute ( dal 2019) .
 
La mia candidatura ha come principali temi :
  • integrazione terapeutica fra competenze mediche e nutrizionali e psicoterapia attraverso la strutturazione degli interventi e la supervisione interdisciplinare
  • creazione di relazione fra i diversi team e setting terapeutici e promozione delle reti di cura  per i pazienti con DNA
  • ricerca qualitativa come strumento di conoscenza dei vissuti e delle esperienze delle persone affette da DNA
  • strutturazione di interventi mirati alla cura di pazienti con DNA long term

  1. Fasoli Valentina, psicologa
    Sono una Psicologa e Psicoterapeuta e da dieci anni lavoro presso il centro Gruber -Servizio di Diagnosi e Terapia dei Disturbi del Comportamento Alimentare- con sede a Bologna. Sono socia da anni della SISDCA e da sempre il mio interesse verte sul tema dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione. L’interesse a candidarmi nasce dal desiderio di contribuire allo spirito di approfondimento, studio e aggiornamento scientifico e dialogo che da sempre caratterizza da SISDCA. In passato ho avuto modo di partecipare con un ruolo attivo all’organizzazione tecnica e agli up-date scientifici di contenuti specifici dei gruppi PIADAO, GARN e ai NETWORK REGIONALI del gruppo SISDCA Emilia Romagna-Marche e poter usufruire dei contenuti in quella sede offerti dall’associazione. La mia candidatura ha come principali interessi i seguenti temi:
  • integrazione delle psicoterapie di diversi orientamenti e relazione terapeutica;
  • il ruolo dello psicoterapeuta all’interno dell’equipe per il trattamento dei disturbi alimentari;
  • creazione di relazioni tra i diversi team terapeutici e promozione della rete di cura per i pazienti con DNA;
  • ricerca qualitativa come strumento di conoscenza dei vissuti e dell’esperienza delle persone affette da DNA, dei loro familiari e dei team terapeutici.
Nel caso in cui questi interessi siano vivi anche fra altri soci della SISDCA fornisco la mia disponibilità a portarne avanti l’approfondimento e lo studio all’interno Consiglio Direttivo Nazionale SISDCA
  1. Guidi Lisa, psichiatra
Sono Specialista in Psichiatria e Psicoterapia attualmente Presidente SISDCA regione Toscana.
Riterrei opportuno  “ fortificare” l’attività di formazione continua basata sulla multidisciplinarietà, che rappresenta a mio parere uno degli strumenti più idonei  per coinvolgere   soprattutto i giovani colleghi.
 A tal proposito continuare ad organizzare  giornate di studio su casi clinici con la supervisione di esperti  nell’ambito del progetto formativo “Aperta per Lavori” in essere  ormai  dal 2017 con particolare riferimento alle fasce di età più basse (infanzia e preadolescenza) dando seguito a livello nazionale al progetto “Aperta per lavori Young” iniziato nel febbraio 2020.
Intendo ribadire  il mio impegno per ciò che riguarda i rapporti con gli organi pubblici, politici amministrativi sia nazionali che regionali.
Sarà mia cura promuovere progetti che vedano la sinergia tra centri di cura territoriali e strutture universitarie di ricerca.
Mi impegno inoltre a partecipare  ai futuri Consigli Direttivi e a tutte le altre attività richieste dalla Società come da statuto.
  1. Lanzarone Cristina, psicologa
sono Socia della SiSDCA da più di venti anni, sono stata consigliere Nazionale durante la presidenza del compianto Prof. Nazario Melchionda, ho sempre lavorato a Palermo e in Sicilia, occupandomi oltre che di clinica di formazione, essendo didatta e supervisore di una scuola di specializzazione in Psicoterapia sistemico-relazionale.
Propongo per questo la mia candidatura al CONSIGLIO Nazionale della SISDCA per diverse ragioni:
dare continuità al prezioso lavoro svolto dalla professoressa Francesca Cuzzocrea in Sicilia consigliere uscente, con la quale collaboro ormai da quasi vent’anni;
continuare a sensibilizzare istituzioni politiche e sanitarie della nostra isola da anni sorde alla continua crescita della domanda di aiuto da parte di famiglie con pazienti affetti da DCA, a cui corrisponde una quasi totale assenza di strutture di primo e secondo livello di assistenza;
aumentare il numero di iscritti alla SISDCA in Sicilia, con il relativo intento di fare rete, per alzare il livello di formazione e dunque di risposta alle richieste di cura
  1. Manzato Emilia, psichiatra
Le aree sulle quali vorrei dare il mio contributo sono:
  • Implementare l’aspetto didattico della società, organizzando la realizzazione di webinar clinici e di approfondimento teorico rivolti anche a chi si sta avvicinando ai DCA
  • Contribuire  all’interno dell’AED al gruppo di lavoro sull’obesità ( al quale ho partecipato nella prima riunione)
  • Costituire e sviluppare gruppi di studio su dca di nicchia ( es.dca in LGBT, DCA di nicchia, esordi tardivi ecc)
  • Approfondire l’area dell’obesità come area di interesse fondamentale per la società , in particolare stimolando l’attenzione su aspetti come immagine corporea in pazienti con DAO&O in trattamento ambulatoriale e bariatrico

 
  1. Manzoni Gian Mauro, psicologo
    Sono psicologo psicoterapeuta e professore associato nel settore scientifico-disciplinare M-PSI/08 (Psicologia Clinica) presso l’Università eCampus.
    Dal 2005 svolgo attività clinica e di ricerca presso l’Ospedale San Giuseppe di Piancavallo (VCO), IRCCS Istituto Auxologico Italiano, dove ho maturato una significativa esperienza di lavoro con pazienti affetti da obesità e disturbi dell’alimentazione.
    Dal 2014 sono iscritto alla SISDCA, nell’ambito della quale ho coordinato il progetto multi-centrico di validazione della Yale Food Addiction Scale (YFAS). Attualmente sto partecipando allo studio multi-centrico ANSISA-SISDCA sullo stigma del peso in pazienti con obesità confrontati con la popolazione generale.
    Dal 2015 faccio parte dell’Editorial Board della rivista Eating and Weight Disorders e dal 2018 sono Section Editor for Psychometrics.
    Mi candido alle prossime elezioni per il rinnovo del CD di SISDCA perché, se sarò eletto, mi impegnerò nella promozione di progetti innovativi di ricerca e sviluppo sia a livello nazionale che internazionale, favorendo collaborazioni multi-disciplinari e multi-centriche, e partecipando a bandi competitivi di finanziamento, con l’obiettivo di studiare sinergicamente nuovi modelli e nuovi protocolli per la prevenzione e la cura dei disturbi dell’alimentazione, dell’obesità e delle condotte alimentari patologiche emergenti nelle diverse fasce d’età, considerando anche l’impiego integrato delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 
  1. Milano Walter, medico psichiatra
    Sono iscritto alla SISDCA da quasi 25 anni ed ho sempre partecipato attivamente alle attività della nostra società, sia a livello nazionale ma anche, se non soprattutto, a livello regionale. Con la sezione campana abbiamo organizzato negli ultimi anni diversi incontri formativi per farci conoscere sul territorio e per favorire nuove iscrizioni e credo che, al momento, la sezione campana sia quella con il maggior numero di iscritti.
    Far parte del CD nazionale è per me una importante opportunità per poter portare in evidenza le problematiche presenti sul territorio ma anche le grandi potenzialità che vengono dalla periferia e che possono arricchire la nostra società. In seno al CD, come ho fatto nel recente passato, vorrei portare la mia esperienza clinica ed organizzativa ma soprattutto il desiderio di poter far crescere ancora di più la credibilità e le potenzialità della SISDCA.

 
  1. Pietrabissa Giada, psicologa
    Ricercatore a tempo determinato (RTDA) - settore scientifico-disciplinare M-PSI/08 - Psicologia Clinica, e docente di Psicologia Clinica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (UCSC). Psicologa iscritta all’albo degli psicologi della Lombardia (n° repertorio 13895) e abilitata all’esercizio della psicoterapia (art. 3 L.56/89), specializzazione conseguita presso il Centro di Terapia breve Strategica, Arezzo, Italy. Dal 2011 svolgo attività clinica e di ricerca presso l’IRCCS Istituto Auxologico Italiano, Milano, dove mi occupo principalmente del trattamento di obesità e disturbi del comportamento alimentare. Nel Regno Unito mi sono formata nella tecnica del Colloquio Motivazionale - per la promozione di stili di vita salutari - e in Schema Therapy, con l’obiettivo di supportare la persona nello sviluppo di modalità adattive di soddisfacimento dei propri bisogni profondi. È membro dell’Associazione Italiana di Psicologia (AIP), della Società Italiana per lo Studio dei Disturbi del Comportamento Alimentare (SIS-DCA – dal 2017), della Society for Psychotherapy Research (SPR) e dell’International Academy of Body Image, Eating Problems and Health. Il mio lavoro clinico e di ricerca si è concretizzato nel contesto di numerose collaborazioni scientifiche e contributi in atti di convegni nazionali ed internazionali. Sono co-autrice di diversi articoli scientifici pubblicati su riviste peer-reviewed, capitoli in volume in lingua inglese e italiana, e Associate Editor per la rivista internazionale Frontiers in Psychology - sezione Psychology for Clinical Settings.
    In qualità di membro del Consiglio Direttivo SIS-DCA, il mio intento è quello di favorire iniziative e protocolli di ricerca nazionali e internazionali, promuovendo un percorso partecipato e sinergico tra gli attori coinvolti quale contributo per la costruzione di azioni condivise di prevenzione del rischio, protezione e trattamento dell’obesità, dei disturbi del comportamento alimentare, e delle condotte alimentati patologici emergenti, attraverso una pianificazione e programmazione strategica integrata

 
  1. Prosperi Enrico, medico psicologo clinico
    Negli ultimi anni ho organizzato diversi eventi di sensibilizzazione in occasione della Giornata Mondiale dell’Obesità, della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla e della Giornata Mondiale sui Disturbi Alimentari. Recentemente ho lanciato una campagna di sensibilizzazione sullo stigma legato alla salute, Unlike Stigma, a cui hanno aderito ad oggi 15 associazioni di professionisti della salute, di familiari e pazienti, tra le quali SIO, SISDCA, ANSISA, ASAND, Consult@noi, Coordinamento Nazionale DCA. Come possibile consigliere mi impegno a: • Sostenere gli eventi e le campagne promosse o a cui aderisce la SISDCA • Promuovere eventi di sensibilizzazione in occasione delle giornate istituzionali sui disturbi alimentari e l’obesità • Promuovere una possibile ricerca sul ruolo che i nuovi media hanno sull’immagine corporea e i disturbi alimentari (mio argomento nel master della SISDCA)

 
  1. Todisco Patrizia, medico-psichiatra
    Mi sono laureata in Medicina e Chirurgia nel 1990 con una tesi dal titolo: “Il ruolo della riabilitazione nutrizionale nel trattamento dell'anoressia nervosa. Rassegna della letteratura e contributo casistico”, che ha vinto il premio istituito dall'Istituto Scotti-Bassani di Milano per tesi di laurea nell'area della Nutrizione Clinica per il 1991. Nel 1995 mi sono specializzata in Medicina interna (Titolo della tesi: Distribuzione del grasso corporeo in pazienti con anoressia nervosa: effetti della riabilitazione nutrizionale) e nel 2008 in Psichiatria (Titolo della tesi: Studio della relazione fra Trauma, Disturbo Post-Traumatico da Stress e Disturbi dell’Alimentazione in una popolazione clinica). Nel febbraio 2001 ho sostenuto e superato l’esame per svolgere attività di psicoterapeuta presso l’Associazione di Psicologia Cognitiva (Roma).      
    Ho partecipato fin dalla sua costituzione alla vita societaria della SISDCA entrando a far parte più volte del consiglio direttivo e ricoprendo il ruolo di segretario durante la presidenza del prof. Ottavio Bosello e quella del prof. Massimo Cuzzolaro. Ho contribuito all’organizzazione dei congressi nazionali societari durante le loro presidenze e anche quella del prof. Fausto Manara nella cui équipe multidisciplinare ho lavorato per 9 anni dopo l’esperienza di lavoro di 11 anni nel team diretto dal dr. Riccardo Dalle Grave. Dall’aprile 2010 sono responsabile dell’Unità di Riabilitazione Psico-Nutrizionale per i Disturbi dell’Alimentazione della casa di cura Villa Margherita-Neomesia (Arcugnano, VI) dove ho proseguito il lavoro di un altro presidente della SISDCA, il dr. Roberto Ostuzzi.
    Ho preso parte come consigliere alla Sezione Regionale Veneto della SISDCA divenendo presidente della neo-formata Sezione Inter-regionale Triveneto nel 2011.
    Da sempre ho creduto nell’importanza della multidisciplinarietà nella comprensione e nel trattamento dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione e non mi sono mai stancata di formarmi e di formare colleghi in questo ambito. Ho organizzato e anche partecipato a numerosi eventi congressuali e formativi nell’ambito dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione (oltre ai congressi SISDCA, a numerosi congressi dell’Academy for Eating Disorders di cui sono socia, dell’European Council for Eating Disorders, dell’Eating Disorders Research Society, della Società Italiana di Terapia Cognitivo-Comportamentale, ecc.); svolgo attività di docenza presso scuole di specializzazione in psicoterapia e corsi si specializzazione/master sui disturbi dell’alimentazione; ho pubblicato numerosi articoli scientifici, alcuni volumi e collaborato con la stesura di capitoli a numerosi testi nell’ambito dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione.
    La mia candidatura al consiglio direttivo della SISDCA, prima società in Italia a costituirsi 30 anni fa nell’intento di promuovere e sviluppare la ricerca e la clinica nell’ambito dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione, nasce dal desiderio di diffondere ancor di più un’ottica multidisciplinare tra tutti gli specialisti che si occupano di queste patologie a vario titolo e con diverse competenze con l'obiettivo di lavorare in sinergia per promuovere lo studio e cure sempre più efficaci per queste patologie che non possono prescindere da un approccio multidisciplinare integrato e dall’interazione degli operatori e dei livelli di cura in rete.
    Vorrei promuovere la ricerca, la formazione e la collaborazione tra persone e servizi in un’ottica attenta alle realtà locali ma con uno sguardo attento ai nostri vissuti personali e aperto verso ciò che accade nella comunità internazionale.
    Mi sento di rappresentare il passato e il presente di SISDCA e vorrei esserne anche il futuro.

 
  1. Vanzo Angiolina, medico
    Motivazione operativa che si intende sviluppare Considerato che la mia competenza professionale è inserita nell’ambito della prevenzione ecologica delle malattie correlate alla nutrizione ed all’obesità, intenderei partecipare allo sviluppo della rete integrata territoriale multiprofessionale e multilivello per la prevenzione ed il trattamento delle patologie correlate all’alimentazione ed agli stili di vita, con il coinvolgimento, accanto agli specialisti, della famiglia, della scuola, dei pari, delle associazioni, degli enti locali e dei portatori di interesse. Fondamentale risulta la collaborazione con gli enti istituzionali, in particolare le Regioni con i Servizi di Prevenzione e Sanità Pubblica, che svolgono un ruolo essenziale anche per il Covid, e le Università. In Veneto da sottolineare le Università di Padova (Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica) e di Verona, con docenti che già collaborano da anni nella definizione e realizzazione del modello nutrizionale integrato. In particolare, questo modello integrato sarebbe strategico continuare a svilupparlo rafforzando la collaborazione con la rete dei Servizi di Igiene degli Alimenti e Nutrizione, i Medici delle cure primarie (MMG e PLS ) e gli Specialisti di Scienza dell’Alimentazione, con un particolare approfondimento anche di ricerca sull’efficacia della prevenzione integrata dei disturbi alimentari e dell’obesità. Per questi operatori sanitari coinvolti propongo l’apprendimento del counseling motivazionale, perché è sintonico con l’evoluzione culturale che ha spostato l’interesse dalla malattia alla salute, dato centralità al paziente e focalizzato sulla sua autonomia e i suoi processi decisionali. In quest’ambito, la comunicazione e l’interazione di rete dovrebbe venire sviluppata anche tramite moderni strumenti di comunità, come piattaforme interattive web, che permettano agli specialisti di interfacciarsi e di utilizzare strumenti multimediali di valutazione e di controllo dell’efficacia e della appropriatezza delle procedure, come per esempio l’utilizzo dei due set di strumenti per misurare la motivazione al cambiamento verso abitudini alimentari corrette ed una regolare attività fisica, validati dal nostro gruppo di lavoro dei SIAN del Veneto (Assessing motivation for change toward healthy nutrition and regular physical activity. Validation of two sets of instruments. Original Article. Mediterranean Journal of Nutrition and Metabolism (2009) 2:41-47.Spiller V., Scaglia M., Meneghini S., Vanzo A.).
 
 
Copyright © 2021 | SICS S.r.l. - Via Boncompagni 16 - 00187 Roma | Partita IVA: 07639150965
 
Con il contributo educazionale DIETOSYSTEM